mercoledì , 4 Agosto 2021

Weekend 13-14 maggio 2017

Dall’11 marzo al 4 giugno 2017 al Forte di Bard (Aosta): “Discovering Tiziano: storia di un’attribuzione – la Deposizione di Gesù Cristo al Sepolcro”

discovering_tiziano_aosta

Il capolavoro di Tiziano “Deposizione di Gesù Cristo al Sepolcro (olio su tela, 138 × 177 cm, collezione privata), esposto all’interno della Cappella della Fortezza di Bard, vuole presentare i risultati dello studio iconografico e storico-artistico, svolti sul quadro, che hanno determinato l’attribuzione al grande pittore cinquecentesco. La presentazione dell’opera è accompagnata dal filmato “Scoprire Tiziano. Indagine sulla pittura”.
Orario: giorni feriali 10.00 – 18.00. Sabato, domenica e festivi 10.00 – 19.00. Chiuso il lunedì.
 

Al Complesso del Vittoriano di Roma: “Botero”, dal 5 maggio al 27 agosto 2017

botero_roma

La mostra, dedicata all’artista colombiano per festeggiare il suo 85° compleanno e per i suoi 50 anni di carriera (1958 – 2016), si compone di una cinquantina di capolavori (prestati da tutto il mondo), di natura onirica, fantastica e fiabesca tipica dell’autore. Uomini, donne, animali e vegetazione dai tratti e colori brillanti e di forme esuberanti e sensuali che fanno ricordare l’America Latina.
Orario: dal lunedì al giovedì 9.30 – 19.30. Venerdì e sabato 9.30 – 22.00. Domenica 9.30 – 20.30. La biglietteria chiude un’ora prima.
 

A Matera presso la Fondazione Sassi e nell’ex Ospedale di San Rocco: “Luce. L’immaginario italiano”, dal 22 aprile al 15 settembre 2017

luce_matera

La mostra si svolge in due sedi espositive: l’ex Ospedale di San Rocco, che ospita video, fotografie, istallazioni e pannelli esplicativi dedicati all’Italia, e, la Fondazione Sassi, che ospita materiale video e fotografico (anche inediti), sulla città dei Sassi e la Basilicata. Video e immagini che raccontano come si è mostrata l’Italia dal 1924 e che rivelano il Paese reale attraverso le immagini dei cinegiornali e dei documentari. L’Istituto Luce – Cinecittà è la più antica istituzione di cinema pubblico al mondo e, con un archivio di decine di migliaia di filmati e tre milioni di fotografie, un patrimonio di immagini impareggiabile per quantità e ricchezza di temi. Nel 2013 il fondo ‘Cinegiornali e fotografie dell’Istituto Nazionale L.U.C.E.’ è stato inserito nel Registro Memory of the World dell’UNESCO.
Orario: dal 22 aprile al 31 maggio: lunedì – venerdì 15.00 – 20.00. Sabato, domenica e festivi 10.00 – 13.00 e 15.00 – 20.00. Dal 1° giugno al 15 settembre: lunedì – domenica 10.00 – 13.00 e 15.00 – 20.00.